MARIO ZANONI con la partecipazione di ROBERTO PAGNANI

“Viaggio nel fantastico e nell'immaginario della Divina Commedia”
Omaggio a Dante Alighieri nel 700esimo della morte

In mostra dal 15 al 24 ottobre 2021

La Mostra

La mostra di scultura del Maestro romagnolo Mario Zanoni è una esposizione di opere work in progress realizzate dall’artista a partire dal 2015, anno delle celebrazioni dei 750 anni della nascita del Sommo Poeta. Con tale ciclo Mario Zanoni ha inteso iniziare un percorso di “riscrittura” in termini plastici della Divina Commedia attraverso una libera e personalissima interpretazione delle figure dantesche. 

La mostra del ciclo scultoreo di Zanoni si arricchisce in questa esposizione ravennate di alcune suggestive opere pittoriche inedite di Roberto Pagnani, figura d’artista molto nota e apprezzata in città. 

L’intera rassegna s’inscrive nell’ambito delle celebrazioni che Ravenna dedica a Dante Alighieri nei 700 anni della sua morte.

L’artista

Mario Zanoni si avvicina alla scultura attraverso un percorso artistico che, nascendo dagli studi musicali giovanili, passa attraverso esperienze nel teatro sperimentale degli anni ’70 e sarà proprio il teatro a permettergli di vivere dall’interno il mondo della finzione e della surreale plasticità del movimento, fornendogli gli stimoli e le motivazioni per avvicinarsi alle arti figurative, tra le quali la scultura assumerà un ruolo centrale.

Roberto Pagnani è nato a Bologna e vive a Ravenna, città in cui svolge la sua attività di artista.  Cresciuto in un contesto familiare dedito al mondo dell’arte da più generazioni, è stato a contatto diretto con opere dei maggiori protagonisti dell’ambiente culturale informale europeo. Espone in numerose manifestazioni e mostre e tanti sono i critici e gli storici dell’arte che hanno scritto di lui.  

Importanti sono anche le sue collaborazioni con il mondo del teatro e della musica come, ad esempio, la realizzazione di scenografie. Rilevante la collaborazione con il pianista Matteo Ramon Arevalos. 

Ha illustrato, inoltre, testi e pubblicazioni poetiche e sue opere sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private.

Con il Patrocinio