Valentina Fussi

Significa?

7 - 23 Agosto 2020

Apertura 6 Agosto dalle ore 18:00 alle ore 21:00

La Mostra

Scrivere sui lavori di Valentina Fussi è particolarmente affascinante perché, in sostanza, è “scrivere dello scrivere”.

Infatti le sue opere rappresentano l’incontro felice tra arte e calligrafia.

Valentina ha studiato Comunicazione Visiva a Venezia e a San Marino e Design del Prodotto a Faenza.

Significativo è stato il suo incontro con Monica Dengo, artista-designer di fama internazionale, che ha lavorato per molti anni a San Francisco di cui, personalmente, ricordo i lavori esposti in una collettiva che si tenne, nel 2010, al Museo Correr e alla Biblioteca d’Arte e Storia veneziana a Venezia dal titolo: “LA POETICA DELLO SPAZIO SCRITTO. Scrittura a mano e calligrafia.”.

Ora noi diamo per scontata la naturalità delle lettere e delle parole e ne ricostruiamo il loro significato grazie alla loro “somma” che dà origine a pensieri scritti.

Ogni tanto, però, è bello ricordarci anche della loro origine e, allo stesso tempo, del piacere che si prova nel realizzarle con un gesto continuo della mano, praticamente pittorico, come è stato insegnato ad ognuno di noi ma che oggi, per motivi tecnologici, stiamo pian piano abbandonando in favore della digitalizzazione tramite la tastiera.

Ecco che oggi Valentina si riappropria di quel gusto antico, anche sensuale, dello scrivere a mano su fogli di carta e cartoncino; di aumentare o diminuire il tono dei caratteri, di rinforzare il chiaroscuro, di usare formati verticali o orizzontali per le sue lettere.

Quanto tempo è passato dall’origine della lettera ʾāleph (praticamente la nostra A però adagiata sul fianco sinistro) che altro non era se non la testa di un bue per i fenici?

Nelle opere dell’artista ricordiamo il felice “innesto” tra creatività e razionalità dell’essere umano che ci fa capire, ancor di più, quale potente attrattiva e praticità ha l’arte per la nostra civiltà.

Nella sua esposizione alla Pallavicini 22, Valentina ci permette, ancora una volta, di “giocare”, con gioia, con le danze musicali delle sue opere calligrafiche.

Roberto Pagnani

Le Opere

L’artista

Valentina Fussi è una designer di oggetti, parole e spazi. Ha studiato comunicazione visiva tra Venezia e San Marino e design del prodotto a Faenza. Per lo sviluppo della sua carriera artistica è stato significativo il suo incontro con Monica Dengo, artista-designer di fama internazionale, che ha lavorato per molti anni a San Francisco. Con la Dengo Valentina ha studiato calligrafia per tre anni, imparando le basi della scrittura formale per poi sperimentare il gesto con nuovi strumenti e tecniche.

Da sempre, infatti, Valentina coltiva la passione per la calligrafia e le lettere, approcciandosi al mondo del disegno a mano e della costruzione delle parole con varie tecniche: la musica e i testi delle canzoni sono una delle migliori ispirazioni per il suo lavoro.
Attualmente è un’insegnante SMED (Scrivere a Mano nell’Era Digitale) e contribuisce alla diffusione e promozione della calligrafia tenendo corsi e laboratori di scrittura per adulti e bambini.

Con il Patrocinio